Cose prese in prestito

Di nuovo i ‘cattivi’ in carica?

Mi sono chiesta spesso quanto di vero e quanto di (volutamente) esagerato ci sia dietro l’accusa che viene spesso mossa alla Germania di essere il gendarme dell’austerity e di tenere in ostaggio il resto dell’Europa – soprattutto noi meridionali. E’ vero che ho criticato l’ostinazione con cui la Merkel bacchetta gli altri leader europei e che, in senso opposto, ho riso all’arrendevolezza supina di questi stessi leader di fronte all’assertività teutonica. Ma è vero anche che sono perfettamente consapevole del fatto che la Germania possa essere usata come alibi per le mancanze e arrendevolezze di altre persone. Persone, in generale, facilmente dimentiche della storia e delle origine di certe ossessioni tutte germaniche. Ad ogni modo, questo articolo di Jochen Hung per il Guardian è interessante perché sfuma le posizioni antagoniste del dibattito. Non incrimina né assolve la Germania e, soprattutto, non la tratta come un blocco monolitico. Quello che fa, è proporre delle osservazioni acute. Un altro invito alla lettura per farsi un’idea indipendente rispetto a quello che accade nelle nostre vite.

Germany isn’t the big bad boss of Europe

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s